Records - Novità Musica & Dischi

Esce Inside Insane Insex, l'album Insex, ma la band è divisa

Di Staff
Data di pubblicazione 10/10/2011


Gli Insex sono 5, nell’album prodotto da Miraloop Hearts “in toto” (dal progetto a tutte le musiche), ma dall’uscita dell’album in poi Insex saranno 4 e fuori dal mondo della label che ha creato e lanciato il brand in un solo anno e mezzo di lavoro. Non vi saranno infatti più collaborazioni tra l’etichetta e la band, considerando che il main producer della label, Gerolamo, membro fondatore di Insex ma anche la mente del progetto, e se ne va per “diversi motivi professionali e personali” come dichiarato lo scorso 29 giugno, ma l’album “Insane Inside Insex” uscirà comunque il 7 di Novembre 2011 targato Miraloop Hearts con una bellissima copertina tratta dal servizio fotografico 2011 by Mario LaFortezza e “regalerà” il progetto al vecchio amico Mantis. Lodevole quindi che Gerolamo stia chiudendo, da solo in studio, l'album della ex band in quanto comunque producer della label. Una prova di professionalità estrema che non gli invidiamo.

Sembrerebbe quasi, vista da fuori, che dietro l’amicizia tra Domenico “Mantis” Curigliano e Gerolamo Sacco nata ai tempi della fine dell’avventura con DNR (nei DNR Mantis era cantante e Gerolamo il produttore artistico di DNR) ci fosse il bisogno di Mantis avere una band, e un album, perchè dopo la creazione da zero un progetto che è arriva a fare 40.000 ascolti e parecchie migliaia di iscrizioni nei social in poco più di un anno, si rompe qualcosa, all’improvviso, proprio nel momento in cui la band è alla massima popolarità. Non abbiamo raccolto molte informazioni a riguardo, ma ci siamo incuriositi.

Sicuramente è lodevole pure l’idea da parte di Gerolamo di lasciare il progetto creato da Miraloop a Mantis, poiché Miraloop detiene e deterrà tutti i diritti sia su musica che merchandising, quindi avrebbe potuto anche chiuderlo. Abbiamo poche notizie sul perché e il per come…sicuramente qualcosa si è rotto a partire dal successo del Gerolandia Express, il podcast di Gerolamo Sacco che nella primavera 2011 ha fatto conoscere al mondo il livello di produttività creativa del 31enne Gerolamo (con 58 inediti presentati in una sola stagione, 12 puntate e 600 minuti di musica, più di 3000 ascoltatori), e nel quale Mantis era voce narrante: Mantis avrebbe infatti nel corso della stagione del G.Express avrebbe “cambiato mood”, cominciando a dire al collega “vorrei che ti dedicassi solamente al progetto Insex” Gerolamo, in tutta risposta. dapprima gli affianca Johnny Pill a partire dal capitolo 10, in seguito lo fa morire ucciso da alcuni alieni nella intro del capitolo 12. lol. Richiesta non accolta da Mr Dragonfly anche perché, come è dimostrato dalla rottura, il problema di Insex non era certo la pluralità dei progetti, dal momento in cui gli altri tre membri della band posseggono, in totale, ben 5 band, minori ma attive (Artifex/Neronova/OldMan’sCellar/Cariòn) a cui si aggiungono le cover band.

A questo si aggiungerebbe qualche azione che avrebbe compromesso l’equilibrio della band, qualche fan ci ha infatti segnalato che alcune fidanzate della band non gradivano il rapporto di Gerolamo con le ragazze che seguivano Insex: avevano paura di perdere i rispettivi fidanzati. Gerolamo secondo indiscrezioni avrebbe infatti portato a cena e in giro per la città il fan club russo mentre le fidanzate di alcuni insetti  avrebbero richiesto “nessun rapporto tra musicisti e fan di sesso femminile”. This is pure gossip  Ma la realtà è probabilmente questa.

Cosa accadrà in futuro? A nostro avviso un momentaneo turnover, investimenti per ricostituire il progetto e fare almeno un singolo/video, dopodichè la band chiuderà i battenti, dato che senza Miraloop il progetto non è sostenibile a basso costo. Se arriverà un nuovo singolo dopo l’album sarà sicuramente completamente diverso e molto costoso. Dopodichè la band chiuderà Intanto, l’Insane Inside Insex tour annunciato da Mantis avrà luogo con le basi del disco in playback, dato che non basterebbe una sola tastiera a riportare sul palco le atmosfere di Inside Insane Insex. E sarà così per un bel po’, almeno finchè suoneranno quelle canzoni così come sono state concepite. Insane Inside Insex, nonostante la storia che lascia delle domande, o forse proprio in virtù di questa storia, è un album da collezione.

Aldilà della bellezza delle canzoni, a metà strada tra il trash/divertente e il fantastico (provate a indovinare quali sono le liriche di Mantis e quelle di Gerolamo, come gioco), ha anche qualcosa di magico proprio nelle sonorità e negli arrangiamenti. Vi invitiamo ad ascoltarlo ed acquistarlo perchè è un lavoro irripetibile e ora anche da collezione.