Records - Novità musicali Miraloop

Miraloop dopo 1 anno. 77 releases nel 2009

Di Staff
Data di pubblicazione 29/12/2009


Nel 2009 abbiamo svolto importanti lavori di avviamento, e Miraloop ha appena compiuto il suo primo anno discografico. Ad oggi nel team di Miraloop, formato da Gerolamo Sacco (studente in Conservatorio fino all'autunno del 2009, da ora a tempo pieno sul progetto Miraloop), Niccolò Sacco (attualmente impiegato come professionista nel settore del design con Giovannoni Design a Milano) e Michele Casetti, tra i soci fondatori dell'associazione ma impiegato nel progetto saltuariamente, c'è Luigi Mastandrea, che cura il catalogo di Spades e Diamonds dando una mano come PR.

Il grande risultato di quest'anno è stato l'avviamento di un catalogo musicale e di un'idea che non ha eguali ne in Italia tantomeno oltralpe. Non usiamo questa "enfasi" come vanteria, fine a se stessa, ma solo per fare luce sul dato di fatto che nessuna realtà indipendente ha mai debuttato con una varietà di generi e mondi musicali così vasta. Miraloop infatti, grazie al lancio di 4 etichette indipendenti, ha ottenuto questi obiettivi:

- Ha lanciato la prima label di musica classica e contemporanea dell'era digitale

- Ha creato la prima etichetta discografica di musica elettronica italiana

- Ha dato vita alla prima label indipendente italiana degli ultimi 20 anni che pubblica elettro-pop e pop elettronico  

- Ha creato la prima label di musica elettronica da ballare in un progetto dove ci sono generi musicali completamente diversi.

- è la prima casa discografica (degli ultimi tempi) fondata da musicisti, ha scritto ANSA il 12 12 2008, quando ci ha presentato

- è una delle nuove realtà che apre agli esordienti cercando un valore nella musica e non nel valore di mercato in sè

Nel 2009, inoltre, sono stati pubblicati più di 70 dischi tra singoli, Lp e album, che costituiranno l'ossatura di base delle quattro label. Di questi dischi solo 2 sono stati stampati in copia fisica con una tiratura intorno alle 2000 copie ciascuno. E in più, come sottolineavamo, tutti i dischi pubblicati sono di esordienti. Sono anni in cui la musica non vuole morire ma un mercato, di fatto, non c'è più. E un nuovo mercato non c'è ancora. Saremo quindi noi e i nostri colleghi a doverlo creare, approfittando dei sistemi e delle piattaforme come MySpace, facendo del nostro meglio. Intanto è nata Miraloop. Nel suo piccolo è una grande rivoluzione. Buon 2010!